Ritorno alle Radici

Le radici dell’innovazione si ritrovano spesso nel passato: nel momento esatto in cui guardiamo al futuro, infatti, non possiamo fare altro che partire dalle conoscenze e dalle esperienze passate. Ispirato al famoso film “Ritorno al futuro”, LDV20 in collaborazione con Youth Magazine ha sviluppato un ciclo di appuntamenti, che coprirà una varietà di argomenti spaziando […]

Le radici dell’innovazione si ritrovano spesso nel passato: nel momento esatto in cui guardiamo al futuro, infatti, non possiamo fare altro che partire dalle conoscenze e dalle esperienze passate. Ispirato al famoso film “Ritorno al futuro”, LDV20 in collaborazione con Youth Magazine ha sviluppato un ciclo di appuntamenti, che coprirà una varietà di argomenti spaziando dalla sostenibilità all’innovazione. Questa iniziativa, che riprende il titolo del film, vuole mettere in luce nuovi punti di vista in merito a questi argomenti, mostrando come il passato influenzi positivamente il presente.

Il tema del primo appuntamento “Ritorno alle Radici”, tenutosi presso Youth Magazine il 26 Settembre,  è stato dedicato al turismo. Questo settore economico ha un enorme impatto sul mondo moderno, ma spesso i servizi offerti  sono insostenibile e hanno un impatto negativo nel lungo periodo a livello locale e culturale. Un progetto, che fornisce una soluzione in grado di apportare valore alla comunità fornendo al contempo una meravigliosa destinazione turistica,  è Ospitar.

Per capire come questa alternativa al turismo diffuso sia stata sviluppata e l’impatto che sta avendo, abbiamo invitato Francesco Gabbi, Presidente della CBS e Project manager di Ospitar in Trentino. L’idea, come ha spiegato Francesco, è nata nel tentativo di trovare un uso per gli edifici abbandonati che potrebbero favorire l’economia e l’ambiente locale.

Con l’intento di dare una nuova vita a questi edifici, all’interno di Ospitar è stato predisposto un supporto consulenziale ai proprietari per l’avvio di attività alberghiere e la comunicazione necessaria per raggiungere i potenziali clienti. Il progetto, avviato a Maggio 2018, è diventato un’incredibile opportunità per la comunità, creando posti di lavoro, consentendo la condivisione della cultura locale  e contribuendo a dare valore continuo al settore turistico trentino.

L’iniziativa, supportata positivamente dai Comuni del Trentino,  ha riscontrato un rilevante successo: non dobbiamo quindi stupirci se prossimamente si espanderà oltre i confini provinciali!!

Progetti di questo tipo ci ricordano che l’innovazione può essere applicata in qualsiasi settore e in qualsiasi luogo con un pizzico di Reverse Thinking.

Share

Torna all'elenco

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER